il Caffè di Meliadò

18 settembre 2012

Nasce “Pubblico”, quotidiano fondato e diretto da Luca Telese. E c’è una “chicca” tutta calabrese…

Nell’intervista rilasciata a questo blog, Luca Telese (volto ben noto de La 7, ex il Giornale) aveva anticipato con un po’ di dispiacere che il suo nuovo giornale, Pubblico, inizialmente non sarebbe stato distribuito in Calabria e Sicilia. E allora, diciamo che le ultime ore del travaglio (….ops!) per questo nuovo e atteso quotidiano portano una “chicca” tutta calabrese: come si legge in un tweet lanciato dallo stesso direttore, contrariamente a quanto preventivato Pubblico sarà distribuito fin dal primo giorno (cioè oggi, 18 settembre, lo stesso giorno preannunciato con mesi d’anticipo anche sui social network) anche nelle edicole calabresi.

(more…)

Annunci

16 luglio 2012

Intervista al direttore di “Pubblico”, Luca Telese (4) – “Il leader perfetto della Sinistra? Il cuoco Giacomoni: lui sa cos’è”

(segue)

Questo o quel partito talora avevano abbozzato il proprio pantheon, ma adesso Pubblico lo fa in modo eclatante, fin dalla propria homepage: e ci sono dentro Larry Bruce e Beppino Englaro; i Beatles, Margherita Hack e Steve Jobs…  Ci spieghi il “senso”?

«Il pantheon è il nostro posizionamento. Quando Dante incontra Cacciaguida gli chiede: quai fuor li vostri antichi e quai fuor li anni…? (XVI canto del “Paradiso” della Divina Commedia, ndr), vale a dire: chi cazzo hai dietro?, quali sono le tue fonti d’ispirazione? Quello che si può già vedere anche sul sito web di Pubblico è un ritratto parziale ma irriverente… la trasgressione si coniuga all’impegno ideale. E ognuno dei personaggi, certamente solo una piccola parte dei personaggi che riteniamo fonte d’ispirazione per il nostro lavoro, viene citato per un pezzetto in particolare: Enrico Berlinguer (padre della sua compagna Laura: loro figlio si chiama Enrico e non certo per caso, ndr) c’è per la questione morale, Steve Jobs c’è per l’invenzione della modernità, a dispetto delle grandi polemiche che ne hanno coinvolto già in vita la figura… ognuno di quelli che vengono citati contribuisce per una quota della sua personalità complessiva».

Nel tratteggiare la linea editoriale, quanto conteranno i tuoi trascorsi?, quanto l’esperienza da portavoce nazionale di Rifondazione comunista?

«Dal punto di vista politico, a 23 anni sono stato il portavoce del Prc …ma era il ’93; e sono stato anche nell’ufficio stampa dei Progressisti. Però, sono passati 25 anni. Oggi, mi ritengo una persona che si ritiene un figlio del Pci, poi come tutte le persone di quell’area, con quel tipo d’affinità, vota quello che vede meno lontano dal Pci “in quel momento”…. E sotto il profilo politico, certamente immagino una grande coalizione con dentro tutti i soggetti politici che fanno riferimento al Pianeta Centrosinistra».

(more…)

Intervista al direttore di “Pubblico”, Luca Telese (3) – Un quotidiano di nicchia: pochi redattori, break-even basso

Filed under: giornalismo,l'intervista — mariomeliado @ 11:00
Tags: , , , ,

(segue)

Sarete in edicola dal 18 settembre, però fin da sùbito hai dato a Pubblico i connotati di un agile vascelletto che si muove molto velocemente specie su web e social network…

«Intanto, questo serve per ricostruire anche lo stesso modo di fare informazione in questi tempi e al contempo per tentare di tenere alta l’attenzione fino a settembre, quando uscirà il quotidiano di carta. Certo Pubblico avrà e manterrà sempre un forte sito web: fondamentale provare a districarsi nel turbine e nella velocità della Rete. Mentre avrà una vita sua propria il cartaceo, con spazio per il racconto, l’inchiesta».

(more…)

Intervista al direttore di “Pubblico”, Luca Telese (2) – “Col ‘papello’, al ‘Fatto’ hanno rotto… Grillo? Uno di destra”

(segue)

Perché è stato così duro il divorzio dal Fatto quotidiano? Hai pagato la presenza di troppe personalità forti nello stesso “pollaio”?

«Primariamente, c’è una questione di contenuti. Qualcuno agli amici del Fatto dovrà spiegarglielo: ci siamo fracassati i coglioni di vedere per mesi in prima pagina tutti i dettagli sul “papello” della trattativa Stato-mafia mentre il Paese sprofonda nel baratro… e poi, mica è il Watergate! A noi, ad esempio, interessa un’altra cosa: il licenziamento di due dipendenti statali su dieci… E poi, al Fatto quotidiano in concreto avevano sposato un concetto: contro la politica, idolatrare Beppe Grillo ed esaltare l’antipolitica di Cinquestelle. Un movimento antipolitico già segnato da una contraddizione, visto quanto sta accadendo tra il vertice e i luoghi in cui i “grillini” stanno amministrando; un movimento carismatico e dispotico.

(more…)

Intervista al direttore di “Pubblico”, Luca Telese (1) – “Mettiamo al primo posto l’Italia del coraggio”

Bisogna ammetterlo: sul versante giornalistico-editoriale, la sfida lanciata dall’ex vicedirettore del Fatto quotidiano Luca Telese – anche volto televisivo assai noto – poche settimane fa, è qualcosa che fa tremare le vene. In un momento di crisi internazionale e di settore, lanciare un nuovo giornale.

Luca, il tuo nuovo quotidiano si chiamerà Pubblico. Ma intanto “che cos’è”, perché nasce?
«C’è uno spazio che non è rappresentato, nei fatti non esiste più un giornale di Sinistra che non cada però in un estremismo inadeguato ai tempi… Noi con Pubblico vogliamo provare sicuramente a riempire questo spazio: a riempirlo col nostro quotidiano, ma a riempirlo anche di contenuti nuovi, che non vedo in giro».

(more…)

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.