il Caffè di Meliadò

17 luglio 2014

Musica e disegno “à la calabraise”. Così Cilea diventa un libro a fumetti per le scuole

Ormai, si sa, le graphic novels sono un segmento rodato e interessantissiselezione immagini libero grassi.pdfmo dell’editoria italiana, anche rispetto a temi d’assoluto impegno come l’antimafia, che ha visto importantissime opere al riguardo, sulla vitlamentofedericoa di Giovanni Falcone come sull’opera e l’uccisione dell’imprenditore-coraggio Libero Grassi (vedi foto qui a destra).

Ma per la prima volta, su input congiunto di Bottega del fumetto e associazione Pentakaris (“Accademia dei saperi creativi” di cui la Bottega è una delle gemmazioni artistiche), viene fuori adesso un’opera di questo stesso tipo dedicata a un grandissimo della musica e della cultura calabrese: il compositore palmese Francesco Cilea. (a sinistra, una delle tavole della graphic novel in uscita, che fa riferimento al Lamento di Federico, celeberrima romanza tratta dall’Arlesiana, messa in scena per la prima volta nel 1897 al Teatro lirico di Milano dall’immenso Enrico Caruso).

Da un’idea di
(more…)

Annunci

11 maggio 2012

“Amici”, così la Calabria chiede un (tele)voto per il ballerino Giofrè….

Giuseppe Giofrè è il giovane e avvenente ballerino originario di Palmi che ha stregato la platea televisiva (…composta prevalentemente da donne) del  talent-show Mediaset del sabato sera Amici, condotto da un’icona televisiva di Canale 5 e dintorni come Maria De Filippi.

All’inizio, il sostegno al danzatore ricco di glamour (e di capelli perennemente acciuffati) era tiepido, quasi timido. Ma tra pochissime ore, giusto domani sera (sabato 12 maggio)…, sul ragazzotto calabrese si accenderanno i riflettori della finalissima dello spettacolo del Biscione: occasione troppo ghiotta per non sfruttarla al meglio.

Ecco che “la Calabria sostiene la Calabria”. E così migliaia di macchine, nel giro di poche ore, si son ritrovate sui parabrezza (nel capoluogo di provincia Reggio Calabria e in diverse località del Reggino) un volantino edito dalla palmese Grapho Service a sostegno di Giofrè: <Votiamo più che mai Giuseppe, portiamolo alla vittoria!!!!>, sono i toni un po’ enfatici del pieghevole. E poi con tutti i moderni crismi, le armi giuste per supportare il corregionale alla prova estrema del talent: numero per gli sms, numero fisso e codice da utilizzare ai fini del televoto (codice numero 16, per la cronaca).

La Calabria avrà mille altri problemi. Ma stavolta i calabresi – o forse più che altro le calabresi… – staranno tutti uniti per Giuseppe Giofrè.

13 ottobre 2009

La Scuola per magistrati (del futuro) oggi è una Scuola per politici navigati……

Franco Nucara (calabrese “doc”), ridacchiando: “Eh!, magari lo sviluppo della Calabria potesse passare solo per una Scuola di magistatura….”

Clemente Mastella (ceppalonico abitante del Beneventano: “Mah, se le condizioni sono diverse… Certo io non sono più ministro dmastellambourella Giustizia: ma anche quando mi occupavo di queste cose, non l’ho fatto mai ‘a togliere’…”.

La domanda è: ma come fanno a coesistere (elettoralmente) due così!?, che – il riferimento è ai rispettivi soggetti politici, Udeur e Pri – ovviamente non possono andare d’accordo su (quasi) nulla, a iniziare dallo scippo della Scuola per magistrati nuovamente a vantaggio della sede campana malgrado un pronunciamento del giudice amministrativo?

Blog su WordPress.com.