il Caffè di Meliadò

11 marzo 2013

(Il)libertà d’informazione. Dal “caso Bindi” al Vati-crac

Filed under: robe vaticane — mariomeliado @ 14:32
Tags: , , , , ,

Cari amici, in quebbste ore questo blogger è stato particolarmente impegnato (come tante volte nel passato anche meno recente) a tentare di difendere la libertà d’informazione.
Episodio di turno: il “caso Bindi” (nella foto, l’ex ministro della Sanità col segretario nazionale del Pd Pierluigi Bersani).

Detto in altre parole, e tralasciando il singolo giornalista o la singola testata interessati: può un ex ministro della Repubblica e vicepresidente uscente della Camera dei deputati, sulla scena pubblica da 30 anni, presidente nazionale del partito (il Pd) che presumibilmente avrà l’onere di formare il nuovo Governo, fare la figura che più o meno potrebbe fare un consigliere di circoscrizione (con tutto il rispetto) e non rispondere alle domande di un cronista, cioè eludere i legittimi dubbi dell’opinione pubblica circa l’uno o l’altro aspetto del proprio comportamento? A nostro modesto avviso, senz’altro no (non foss’altro che per via del finanziamento pubblico dei partiti e delle istituzioni, dunque l’esistenza di un doppio flusso di denaro pubblico che ha interessato direttamente Rosy Bindi e molti altri politici italiani da 30 anni a questa parte. Con quali esiti? Ognuno liberamente si sarà formato una propria idea).

Visto però che a più riprese me n’ero occupato pure sui social network, non me ne sarei nuovamente occupato; se non fosse che qualcuno, nelle stesse ore, ha pensato di gettare benzina sul fuoco della libertà d’informazione, anzi: dell’illibertà d’informazione che, talora, sembra vigere rigorosamente nel nostro Paese.

(more…)

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.