il Caffè di Meliadò

1 aprile 2014

Sgarbi: mi candido a Presidente della Regione Calabria

«CertSgarbio che mi candido. E stavolta riparto dai territori. Sùbito. Dopo l’addio del mio amico Peppe Scopelliti, al quale per carità auguro tutte le fortune e al quale chiedo di formalizzare le proprie dimissioni il più rapidamente possibile, adesso voglio fare il governatore della Calabria per insegnare a Destra, Sinistra, Centro e Cinquestelle che i populismi d’ogni colore sono soltanto idiozie inutili e che dopo decenni una buona politica è possibile anche a Reggio Calabria, dove la prima cosa che chiederò da Presidente della Giunta regionale è un Qrt nuovo di zecca che dichiari incompatibili con la bellezza dei luoghi quei ridicoli lidi notturni e quei vergognosi gazebo, o a Catanzaro, anche se piazza Matteotti è un obbrobrio completamente da rifare, voluto da architetti incapaci e da politicanti che sono soltanto capre, capre, capre!».

Così l’ex sottosegretario alla Cultura ed ex sindaco di Salemi Vittorio Sgarbi, nel corso della puntata di Cambio Cuoco di cui il noto critico d’arte è stato protagonista ieri in prima serata sul canale tematico Lei: Sgarbi è dunque il secondo candidato ufficiale alla Presidenza per le prossime Regionali in Calabria, dopo Carlo Turino (il cui nome è stato ufficializzato appena ieri da Fiamma tricolore e Calabria sociale).

Sgarbi non è nuovo a iniziative politiche anche molto molto decise:

(more…)

Annunci

28 aprile 2010

Reggio Calabria risponde così agli avvilenti applausi a Giovanni Tegano

Dopo i pochi, ma pur sempre tristissimi applausi tributati – sostanzialmente da amici e parenti: la sostanza, però, non cambia… – all’ormai ex superboss Giovanni Tegano, questa in un secondo sit-in di solidarietà, dopo il primo di ieri sera, la nuova risposta di Reggio Calabria.

Quella Calabria “libera” che (tra bandiere di partito, slogan, loghi associazionistici) non deflette e proprio non ce la fa a sentirsi accomunata a ‘certa gente’, quella degli applausi di solidarietà al boss. E che per questo ha voluto far vedere chiaramente e con nettezza da che parte sta: da quella della legalità!, manifestando sotto la Questura reggina per solidarizzare in modo plateale con forze dell’ordine e magistrati.

Altroché <Tegano uomo di pace>!, eccola qui – da Sinistra a Destra, politicamente parlando… – la risposta più acconcia: <I veri uomini di pace siete VOI>, cioè appunto gli operatori delle Giustizia, le forze dell’ordine, chi gravita nel pianeta della Legalità e non può, davvero non può sentir neppure accennare a stupidaggini del genere.

Né magari, con un silenzio temporaneo, avallare la tesi in base alla quale la Calabria “perbene” non c’è, o s’è voltata da un’altra parte.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.