il Caffè di Meliadò

17 aprile 2015

Hai perso il telefonino o te l’hanno rubato? In aiuto arriva la tecnologia…

Hai perso il telefonino? Se non sei italiano, o comunque non vivi in Italia, puoi brindare!

…Il fatto è che prima o poi, a cybertecniche “antifurto”, ci si doveva arrivare. E come in molti altri casi Android e Google assicurano brillanti servizi su cui per prima è stata logo GoogleApple a mettere il “sigillo”… Per il momento, tuttavia, non per gli utenti italiani.

Proprio mentre (chissà perché…!) la creatura di Larry Page e Sergey Brin finisce nel mirino della Commissione Ue per due inchieste distinte che potrebbero vederla sanzionata per qualcosa come 7 miliardi di euro (!), viene pubblicizzata in molti Paesi del mondo una nuova, utilissima funzione

che da Mountain View offrono gratuitamente… agli utenti Android (!!!).

Appunto, la funzione “trova il mio cellulare”, si potrebbe dire, parafrasando quella già nota “trova il mio iPhone”.

Il gioco è semplice, attivando a distanza sul cellulare smarrito il servizio di localizzazione remota. A seguire, attivare anche la voce Consenti blocco da remoto e resetta: in caso si sia certi di un avvenuto furto, è chiaro c

cellulari

he poter cancellare tramite Internet tutti i dati contenuti nel cellulare diventa uno strumento fondamentale per garantire la sicurezza propria e dei propri dati sensibili.

Al contempo, tutto questo c

onsentirà anche, sempre a distanza, di far suonare un allarme (altra cosa assai importante se si è c

erti d’essere stati derubati dello smartphone) e localizzare appunto il cellulare tramite una mappa online.

Come fa l’interfaccia Android a essere certa che a chiedere il blocco e/o il reset dei dati del terminale è il suo effettivo proprietario? Naturalmente, mediante la sua autenticazione attraverso lo stesso account di Google utilizzato sullo smartphone perso (o trafugato).

Per i proprietari di telefonini, spesso costosi, inizia una nuova era. E le forze dell’ordine, spesso alle prese con hacking, cyberbullismo e tecniche di phishing, hanno adesso nella tecnologica web-oriented più sofisticata un insperato alleato.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: